Notizie

immagine Perché si torna a fumare

Perché si torna a fumare

Sarebbe il recupero di un'identità sociale perduta a spingere gli ex fumatori a ricascare nel vizio. Una sorta di senso di appartenenza a un gruppo, un fattore di inclusione che viene a mancare con l'interruzione del fumo. A rilevarlo è uno studio dell'Università dell'East Anglia, nel Regno Unito, pubblicato sul Journal of Substance Use. La ricerca analizza proprio gli aspetti psicologici per i quali si riprende a fumare ed emerge anche che per molti ex fumatori smettere è stato assimilabile a una 'perdita'. "Quando le persone tentano di smettere di fumare, ciò che stanno realmente facendo è tentare di seppellire parte della loro vecchia identità e riconfigurarne una nuova, il che può essere difficile", sottolinea Caitlin Notley, autrice principale della ricerca.

immagine Un sito contro le bufale in medicina

Un sito contro le bufale in medicina

E' on line, dopo un anno di lavoro, il sito https://dottoremaeveroche.it/, il portale creato dalla Fnomceo (Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri) per limitare il diffondersi delle bufale (o fake news) sanitarie sul web.

"Otto pazienti su 10, secondo le statistiche, consultano internet per cercare informazioni sulla salute - spiega Alessandro Conte, coordinatore del gruppo di lavoro della Fnomceo per il nuovo progetto web -. E d'altro canto, la stessa percentuale di pazienti si rivolge poi al proprio medico per chiarimenti sulle notizie intercettate in internet. Il titolo del nuovo portale rispecchia la tipica domanda che i pazienti rivolgono al dottore di famiglia in questi casi. L'obiettivo è quello di una maggiore "alfabetizzazione" sanitaria, visto che un italiano su 2 non è in grado di consultare il web in modo efficace, non distinguendo le fonti attendibili da quelle che non lo sono".