Notizie

immagine Le italiane sono pigre

Le italiane sono pigre

Gli italiani sono pigri, oltre 2 adulti su 5 (41,4%) non si muovono abbastanza per soddisfare i limiti minimi di attività fisica raccomandati (150 minuti settimanali di attività a intensità moderata), specie le femmine (il 46,2% si muove poco contro il 36,2% dei maschi), tanto che il nostro paese si piazza al 19/imo posto nella classifica mondiale dei paesi dove ci si muove troppo poco. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista The Lancet Global Health e condotto a livello globale da esperti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), coinvolgendo in tutto 1,9 milioni di partecipanti in 168 paesi.

immagine Un sito contro le bufale in medicina

Un sito contro le bufale in medicina

E' on line, dopo un anno di lavoro, il sito https://dottoremaeveroche.it/, il portale creato dalla Fnomceo (Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri) per limitare il diffondersi delle bufale (o fake news) sanitarie sul web.

"Otto pazienti su 10, secondo le statistiche, consultano internet per cercare informazioni sulla salute - spiega Alessandro Conte, coordinatore del gruppo di lavoro della Fnomceo per il nuovo progetto web -. E d'altro canto, la stessa percentuale di pazienti si rivolge poi al proprio medico per chiarimenti sulle notizie intercettate in internet. Il titolo del nuovo portale rispecchia la tipica domanda che i pazienti rivolgono al dottore di famiglia in questi casi. L'obiettivo è quello di una maggiore "alfabetizzazione" sanitaria, visto che un italiano su 2 non è in grado di consultare il web in modo efficace, non distinguendo le fonti attendibili da quelle che non lo sono".