Notizie

immagine Italiani leader... nel lavaggio delle mani

Italiani leader... nel lavaggio delle mani

Ancora oggi lavare le mani, nel modo giusto, rimane uno degli interventi sanitari più efficaci e meno costosi per prevenire malattie infettive, anche nei Paesi più sviluppati. In occasione della Giornata Mondiale per il lavaggio delle mani, Essity, azienda leader mondiale nei settori dell'igiene e della salute ha diffuso i dati della ricerca "Hygiene and Health Report 2018-2019" . Tra l'altro emerge che in Italia lavarsi le mani prima dei pasti è una consuetudine, come dopo aver utilizzato il bagno, trafficato con l'immondizia, cucinato o toccato degli animali. Curioso è il fatto che gli italiani sentano maggiormente l'urgenza di lavarsi le mani quando entrano in un contatto con un malato rispetto a dopo essersi soffiati il naso o cambiato un pannolino. Le donne, inoltre, si lavano le mani con più frequenza degli uomini, in media 9,6 volte al giorno contro le 7,3 degli uomini.

immagine Un sito contro le bufale in medicina

Un sito contro le bufale in medicina

E' on line, dopo un anno di lavoro, il sito https://dottoremaeveroche.it/, il portale creato dalla Fnomceo (Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri) per limitare il diffondersi delle bufale (o fake news) sanitarie sul web.

"Otto pazienti su 10, secondo le statistiche, consultano internet per cercare informazioni sulla salute - spiega Alessandro Conte, coordinatore del gruppo di lavoro della Fnomceo per il nuovo progetto web -. E d'altro canto, la stessa percentuale di pazienti si rivolge poi al proprio medico per chiarimenti sulle notizie intercettate in internet. Il titolo del nuovo portale rispecchia la tipica domanda che i pazienti rivolgono al dottore di famiglia in questi casi. L'obiettivo è quello di una maggiore "alfabetizzazione" sanitaria, visto che un italiano su 2 non è in grado di consultare il web in modo efficace, non distinguendo le fonti attendibili da quelle che non lo sono".